Personalmente

La Cookie Law spagnola

Molti hanno scritto sulla Cookie Law. Poche ad oggi le applicazioni reali e utili (?) della nuova normativa. Solo una moltitudine di banner e popup che suppongo la gente chiuda immediatamente con un certo fastidio (quante pagine scritte sull’usabilità sonno state gettate alle ortiche?).

Pensando a cosa avrei potuto dire di mio sull’argomento, per aggiungere la mia quota di rumore, mi è venuto solo in mente un pezzo de La Chimera di Sebastiano Vassalli:

Del resto, era una precisa tecnica di governo al tempo della dominazione spagnola in Italia, questa di costringere i sudditi a convivere con leggi inapplicabili e di fatto inapplicate, restando sempre un poco fuori della legge: per poterli poi cogliere in fallo ogni volta che si voleva riscuotere da loro un contributo straordinario, o intimidirli, o trovare una giustificazione per nuove e più gravi irregolarità.

Così è nata l’Italia moderna, nel Seicento: ma può essere forse motivo di conforto, per noi, sapere che il malcostume ci è venuto da fuori, e che è più recente di quanto comunemente si creda

L’ho trovata abbastanza rapidamente senza dovere andare a sfogliare pagina per pagina il libro, con una ricerca su Google. Che da oggi mi avrà profilato come avido lettore e mi manderà tanta pubblicità di libri. Che tragedia.

Termini collegati: , , , Scrivi il tuo commento
Personalmente

“L’ho visto su Internet” non si dice.

“L’ho visto su Internet” non si dice. Questa è una estrema sintesi di quella che potrebbe essere una lezione di uso della rete per neofiti. Un dogma, una verità parziale calata dall’alto, a uso e consumo di chi si sta avvicinando a Social Network e Motori di Ricerca. Ma anche una nuova regola di bon ton della comunicazione sociale.

Continua a leggere »

Termini collegati: , Scrivi il tuo commento
Personalmente

Web tax. Pasticcio Italiano. Parte seconda: imposta sui redditi o sui consumi?

[ Leggi la prima parte: Web tax. Pasticcio italiano. Parte prima: le imposte sui consumi ]

I margini di manovra, per il governo italiano, di intervenire sull’IVA che è regolamentata da direttive UE, sono minimi.

Forse per questo ne è saltato fuori un pasticcio che poco risolve e molto fa arrabbiare. E molto si espone a demagogiche cavalcate a favore o contro questa imposta, da parte di chi poco ha voglia di approfondire e molta voglia di parlare per slogan.

I soggetti passivi che intendano acquistare servizi di pubblicità e link sponsorizzati on line anche attraverso centri media e operatori terzi sono obbligati ad acquistarli da soggetti titolari di una partita IVA rilasciata dall’amministrazione fiscale italiana

Continua a leggere »

Termini collegati: , , Scrivi il tuo commento
Personalmente

Web Tax. Pasticcio Italiano. Parte prima: le imposte sui consumi

Sull’onda delle critiche dei giorni scorsi è stata modificata dalla Commissione Bilancio la proposta di emendamento alla Legge di Stabiltà nota come Web Tax. Il Corriere titola “Vittoria di Renzi sulla web tax” e io piango il fatto che in Italia la politica, specie quella economica, sia diventata un gioco di slogan.

La proposta, nel suo nucleo, rimane infatti un tentativo maldestro di aggirare le norme comunitarie in materia di IVA con il malcelato scopo di assoggettare i redditi dei grandi operatori di servizi in rete al fisco italiano. Grande confusione gira tra chi legifera ma anche tra chi promuove o boccia la proposta di legge.

Continua a leggere »

Termini collegati: , , Scrivi il tuo commento
Voto a rendere

Il porno su Facebook

Ieri sera ho scoperto il porno su Facebook.

L’ho scoperto per caso, seguendo la foto di un profilo. Il tuo amico xxxx ha iniziato a seguire yyyyyy. Siccome il mio amico xxxxx è persona che ha interessi lavorativi simili al mio ho sbirciato chi fosse yyyyyy.

E da quel profilo mi si è aperto un modo che solo parzialmente intuivo esistesse.

il gruppo "scopare è bello"

Continua a leggere »

Termini collegati: , , , , 1 Commento